Punto obbligato di passaggio di ogni turista che arriva a Roma, nel ´500 piazza di Spagna era un´area suburbana, con terreni occupati da vigneti interrotti dai resti di edifici di epoca romana.
Soltanto a metà del ´600 prese il suo attuale nome, a seguito della costruzione del palazzo sede dell´Ambasciata di Spagna "presso lo Stato Pontificio", come si chiamava in quel tempo, situato sul lato sud della piazza.

Nel ´700, per collegare l´Ambasciata spagnola al Pincio, il sovrastante colle romano, fu costruita una maestosa scalinate di 135 gradini, che prese il nome di Scalinata di Trinità dei Monti, con riferimento all´omonima chiesa che era, ed è, alla sommità della scalinata stessa.
Suggestiva nel suo articolato disegno e resa famosa in tutto il mondo per la sua spettacolarità, la scalinata fu progettata da Alessandro Specchi e Francesco De Sanctis, geniali architetti del tempo.
E infatti, l´idea di intervallare il dislivello con le terrazze-giardino, rese immediato l´effetto scenico che ancora oggi colpisce per la sua originalità e rende la scalinata una ricercata e ambita location per numerosi eventi e manifestazioni, prime fra tutte le sfilate di alta moda..

Proprio al centro di piazza di Spagna, ai piedi della scalinata, si trova la celebre Fontana della Barcaccia realizzata nel 1628-29 da Pietro Bernini e decorata, sulle parti laterali, da suo figlio, il più celebre Gian Lorenzo.

Piazza di Spagna, non solo meta obbligata di ogni turista, ma è altresì il fulcro dello shopping di alto livello.

Per i più curiosi, non mancano negozi dove trovare cose esclusive dall´antiquariato alla gioielleria da sogno, etc.
E tra un giro in un negozio e uno sguardo a un altro, ecco una piacevole pausa per sorseggiare un aperitivo o per fare un rapido lunch presso la Caffetteria La Barcaccia, simpatico American-Bar.

Se vieni a Roma puoi soggiornare in queste strutture

Vedi tutte le 1609 strutture